16 Luglio 2019
[]

gli atleti
percorso: Home > gli atleti

Tubaldi Nicola

Squadra: [Hall of Fame] -
DATI
Specialità: Mezzofondo
Provenienza: Recanati
Curriculum Vitae: Nicola Tubaldi non è più con noi.
Una morte crudele quanto assurda lo ha strappato all´affetto dei suoi cari.
Lo ha tolto anche a me, allievo prediletto pirma, amico e collaboratore poi, a noi dell´Atletica
Recanati, la Società per la quale aveva gareggiato per tanti anni prima e nella quale era
divenuto, come tecnico specialista di mezzofondo, un punto di riferimento di tanti giovani
anche di altre discipline sportive.
E´ passato quasi un anno dalla sua morte. Era infatti il 31 ottobre 1990, quando un´auto lo ha
investito mentre correva per il suo allenamento quotidiano, dopo aver seguito quello dei suoi
ragazzi.
Nel ricordi di Nicola, sempre vivo e presente con il passare del tempo, della sua dedizione
esemplare e totale, la dirigenza dell´Atletica Recanati sta moltiplicando il proprio impegno
perché l´atletica sia sempre più al servizio non solo della salute fisica e morale dei giovani ma
sia anche di aiuto ai disabili per una loro vera integrazione nel tessuto sociale.
Nicola Tubaldi, nato a Recanati nel 1946, già a 15 anni si era messo in evidenza conquistando
nel 1961 il titolo di Campione Italiano C.S.I. nei 600mt. Si era poi riconfermato dal punto
di vista tecnico piazzandosi al 4° (1500mt) e al 6° (800mt) ai Campionati Italiani juniores
(Bologna, 1964).
Dall´Atletica Recanati al G.S. Carabinieri nel 1965 e la soddisfazione della prima maglia
azzurra under 21 nell´incontro Italia-Germania svoltasi a Rovereto.
Nel 1967 si tessera per il CUS Roma dove trova l´ambiente ideale per ulteriori miglioramenti
tecnici. Con la squadra Capitolina vince il titolo italiano nella staffetta 4x1500m, correndo una
fantastica ultima frazione, gara ancora oggi ricordata da molti ex atleti del tempo.
Nel 1968 il premio per la serietà, la costanza ed il valore sportivo espressi arriva con la maglia
azzurra della Nazionale assoluta per l´incontro Italia-Svizzera.
Due anni più tardi (1970) ritorna alla Società di origine, l´Atletica Recanati, nella quale alterna
la sua attività di atleta e quella di tecnico. Ed è sotto questa veste che Nicola Tubaldi si
segnala particolarmente per preparazione professionale e disponibilità, diventando un punto
di riferimento per i giovani di Recanati e dei Paesi limitrofi, praticanti dell´atletica leggera e
dello sport in genere; e per questa sua disponibilità collabora, in veste di preparatore atletico,
con la Recanatese Calcio prima e successivamente con il Numana Calcio.
La grande passione per l´atletica leggera, però, assorbe la maggior parte del suo tempo: corre
ancora "da amatore" e lega il suo nome ad una conosciutissima corsa nazionale su strada, il
Trofeo Rione Castelnuovo e a tante altre iniziative promozionali di atletica per i giovani.
Per questo suo impegno e la sensibilità dimostrata verso tutte le problematiche dei Giovani il
Consiglio Comunale di Recanati ha approvato all´unanimità la proposta di intitolare a Nicola
Tubaldi il nuovo stadio come segno di stima e riconoscenza per l´opera svolta a favore degli
sportivi recanatesi.

Prof. Romano Tordelli (1992)

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]